Home Eventi Insegnamenti con il Ven. Geshe Tenzin Tenphel 2°modulo del corso di studi “Il BODHISATTVACHARYAVATARA”
Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.
  • INIZIONov 11th - 10:00am

  • FINENov 12th - 5:30pm

  • DOVE

  • COSTO DELL'EVENTO O OFFERTA CONSIGLIATA€40.00

Insegnamenti con il Ven. Geshe Tenzin Tenphel 2°modulo del corso di studi “Il BODHISATTVACHARYAVATARA”

 Nuovo corso di studi sul “Bodhisattvacharyavatara, uno stile di vita del Bodhisattva”

Dopo “ Alla scoperta del Buddhismo” , il corso di studi che ci ha accompagnati per due anni, il nostro impegno di conoscenza, riflessione e meditazione, prosegue con una nuova tappa, lo studio del   “Bodhisattvacharyavatara, lo stile di vita di un bodhisattva”, il testo di Shantideva che mirabilmente permette  di comprendere  il  vasto e profondo sentiero buddhista.

Un testo ritenuto  indispensabile per chi desidera sviluppare i vari livelli del sentiero spirituale mahayana e fonte di  forte ispirazione  e  di auspicio per ogni essere che voglia una vita sempre più significativa e felice. A questo testo è dedicato un intero modulo del Basic Program, il programma di studi avanzato di filosofia e scienze buddhiste ideato da Lama Zopa Rinpoche.

L’autore, l’Acarya Shantideva, non era solo un famoso erudito ma era sopratutto un grande praticante del sentiero e si insegna che abbia realizzato  la  perfetta e completa illuminazione. Leggendo la sua autobiografia  se ne colgono alcune qualità speciali.

I maestri che lo commentano,  più volte si soffermano sull’importanza  di integrare le istruzioni di Shantideva nelle attività quotidiane ; i consigli espressi  aiutano i praticanti a coltivare gli addestramenti e sono l’essenza della saggezza dei grandi yogi che ci indicano la strada che conduce alle realizzazioni; sono una base valida su cui impostare le proprie meditazioni e il proprio vivere , per trasformare in virtù, in energia positiva, ogni azione di corpo parola mente, sviluppando le nostre potenzialità e le nostre qualità mentali , stabilizzando le vere cause della felicità convenzionale e ultima secondo l’ esperienza di realizzazione di grandi maestri.

Il corso avrà la durata di circa due anni, viene formulato in 10 moduli in accordo ai dieci capitoli del testo:

1-I benefici della mente dell’illuminazione

2-Abbandonare le negatività         

“Senza avere nessun controllo su quello che pensiamo, senza avere nessun controllo sulla nostra mente, per cui ogni cosa che ci accade nella vita diventa pesante perché vi è un aggravio mentale, ci si intristisce, noi dovremo osservare e riflettere sui nostri atteggiamenti mentali, e migliorarli in modo intelligente utilizzando i ragionamenti che impariamo.Nella vita ogni minima cosa ci crea dei problemi, anche se questi problemi non sono magari situazioni davvero problematiche, però per noi diventa molto complicata perché non sappiamo come pensare bene in quelle circostanze.
Per questo è indispensabile portare avanti l’addestramento mentale costantemente, osservare come stiamo pensando, a cosa stiamo pensando nelle situazioni, imparare a dirigere bene il nostro pensiero, utilizzare parole che sono davvero di beneficio per gli altri, e in questo modo iniziamo piano piano a migliorare, ad andare nella direzione giusta; altrimenti, se non facciamo nulla in questa direzione, se non osserviamo la nostra mente e pensiamo di andare già bene così, che siamo onesti e anche di beneficio agli altri, che già ci occupiamo degli altri, in realtà pensiamo in un modo che è solamente di danno.”     Ven. Geshe Tenzin Tenphel 

La pratica effettiva della mente dell’illuminazione

La coscienziosità

L’introspezione

La pazienza

Lo sforzo gioioso

La concentrazione

La perfezione della saggezza

La dedica

I moduli sono strutturati in maniera autonoma e per coloro che non possono essere presenti a tutti gli incontri è di estremo auspicio partecipare anche ad un solo insegnamento

Un centro è un luogo che  ispira i ricercatori e gli sperimentatori della realtà , in cui ci si dedica  alla comprensione e alla crescita interiore , dove si vivono insieme importanti momenti della nostra vita e in cui ci si accresce reciprocamente. 

Secondo incontro 10/11/12 Novembre

“Abbandonare le negatività”

Insegnante: Ven. Geshe Tenzin Tenphel

Traduce: AnnaMaria De Pretis 

PROGRAMMA

Sabato 11 Novembre

dalle 10.00 alle 12.00 – insegnamenti e meditazione con il Ven.Geshe Tenphel.

dalle 12.10 alle 15.00– pausa pranzo

dalle 15.30 alle 17.30 – insegnamenti e meditazione con il Ven.Geshe Tenphel

Domenica 12 Novembre

dalle 10.00 alle 12.00 – insegnamenti e meditazione con il  Ven.Geshe Tenphel

dalle 12.10 alle 15.00– pausa pranzo

dalle ore 15.30 alle 17.30 – insegnamenti con il Ven. Geshe Tenphel

Tutte le offerte vengono utilizzate esclusivamente per coprire le spese di gestione del Centro.

Insegnanti e Programma del corso di studio:

INSEGNANTI:   Ven. Geshe Tenphel e  Ven. Geshe Gelek

Tutor: Ven. Olivier Rossi (via Skype)

Orientativamente ogni mese, nei weekend, saranno organizzati dei ritiri nei quali si svolgeranno sessioni di studio e meditazione. Al fine di sviluppare una base per la meditazione, il Buddha spiegò l’importanza in primo luogo dell’ascolto degli insegnamenti e poi della loro contemplazione come metodo per realizzare una chiara comprensione del sentiero per l’Illuminazione. Come dice un detto tibetano “Colui che medita senza aver ascoltato gli insegnamenti è paragonabile a colui che cerca di scalare una montagna di neve senza usare le mani.” Ognuna di queste fasi di ascolto e di studio, di contemplazione e di meditazione porta rispettivamente alla saggezza che sorge dall’ascolto, alla saggezza che sorge dalla contemplazione e alla saggezza che sorge dalla meditazione.

I temi di meditazione saranno suggeriti dal tutor in relazione ai soggetti che vengono studiati.

ARGOMENTI:

IMPEGNARSI NELLE AZIONI DI UN BODHISATTVA

“Fino a quando lo spazio perdura, e fino a quando ci saranno esseri viventi, fino ad allora possa anch’io dimorare, per eliminare l’infelicità del mondo.”

L’insegnamento sulle azioni dei bodhisattva è basato sugli ispirati versi di Shantideva concernenti l’aspirazione e la pratica Mahayana, composti più di mille anni fa e tutt’ora ampiamente considerati come la più autentica e completa guida per il praticante dedito all’illuminazione di tutti gli esseri. Questa elevatissima motivazione è il cuore del suddetto testo, che spazia da semplici e pratiche tecniche per sviluppare la generosità e rapportarsi alle emozioni distruttive, fino al più raffinato dibattito sulla verità ultima. Grazie alla sua autenticità e alla sua applicabilità alla vita quotidiana, questo classico è probabilmente il testo sacro citato più frequentemente negli insegnamenti dei maestri di buddhismo tibetano.

Testo principale:
Shantideva, Impegnarsi nelle Azioni di un Bodhisattva (Bodhisattvacaryavatara; bYang chub sems pa’i spyod pa la ’jug pa)

Commentari:

-Gyaltsab Je, “L’ingresso per i figli dei conquistatori – Un commento sull’introduzione alle azioni di Bodhisattva” di Gyaltsab Dharma Rinchen

-Commentario di Geshe Tenzin Tenphel “Impegnarsi nelle Azioni di un Bodhisattva”

in inglese:
“Introduzione alle Azioni dei Bodhisattva”

VEN. Geshe Tenzin Tenphel

Nato a Domo (Tibet),vicino a una provincia del Sikkim, stato federato dell’India, in una famiglia nomade di agricoltori. Nel 1959, a causa dell’invasione cinese del Tibet, la famiglia fuggì nel Sikkim e più tardi emigrò nel sud dell’India. Ghesce Tenphel divenne aspirante monaco all’età di nove anni, ma continuò a studiare nella locale scuola statale indiana, memorizzando le scritture buddhiste durante le sue vacanze. A 17 anni ottenne dalla famiglia il permesso di entrare nell’ Università monastica di Sera Je (trasferita dal Tibet nel sud dell’India), dove completò i 21 anni di formazione tradizionale scolastica. Ghesce Tenphel si è laureato con lode nel 1994, ottenendo il diploma universitario di Ghesce Lharampa, il dottorato più alto del buddhismo tibetano conferito nella tradizione Ghelug. In seguito ha studiato i tantra per un anno, nel collegio tantrico del Gyu-To. Dal 1998 è Maestro residente dell’Istituto Lama Tzong Khapa, dove tiene numerosi corsi di buddhismo, brevi e di media durata (aperti a tutti), e lezioni sui trattati canonici nei diversi programmi di studio proposti dall’Istituto. Nei fine settimana insegna nei Centri FPMT di tutta Italia.

VEN. Geshe Jampa Gelek

Ghesce Jampa Gelek da marzo 2012 è Maestro residente dell’Istituto Lama Tzong Khapa, centro internazionale di studi di buddhismo tibetano ubicato in Toscana.
Ghesce Jampa Gelek è l’attuale docente di studi di filosofia avanzata nel Masters Program residenziale dell’FPMT,Nel 1999 ha ricevuto il dottorato di Ghesce Lharampa, presso l’Università monastica di Sera Je, rivelandosi il primo del suo corso di studi.

 

Luogo

Centro Muni Gyana
Via Grotte Partanna n. 5
Palermo, Palermo 90151 Italia
+ Google Maps
MAPPA