Home Eventi La meditazione: il sentiero della pratica con il Ven. Raffaello Longo
Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.
  • INIZIOFeb 6th - 6:00pm

  • FINEFeb 6th - 7:30pm

  • DOVE

  • COSTO DELL'EVENTO O OFFERTA CONSIGLIATAlibera offerta

La meditazione: il sentiero della pratica con il Ven. Raffaello Longo

Incontri settimanali, aperti  a tutti , che hanno lo scopo di indurre un processo  di consapevolezza e di crescita interiore, attraverso  la riflessione e la meditazione sui punti salienti del Lam Rim ,  che racchiude in sé sia il metodo che la  saggezza.

Occorre analizzare riflettere , prendere atto,  porre gli antidoti a ciò che ci impedisce di vivere felicemente, e occorre attivare la comprensione della realtà, della vera natura dei fenomeni, che induce liberazione e gioia profonda.

La meditazione , unita ad una motivazione sincera, alla conoscenza della propria mente, supportata da un percorso come il Sentiero graduale , ritenuto impareggiabile dai Maestri, frutto dell’antica saggezza Buddhista che oggi viene così tanto riscoperta e valorizzata ed è fonte di ispirazione di innumerevoli ricerche scientifiche, è l’espressione più naturale e più efficace verso una positiva trasformazione interiore

Il Lam Rim trova la sua fonte di ispirazione in Jowo Je Atisha (982 – 1054), uno tra i più grandi studiosi buddisti dell’India, che fu invitato in Tibet per spiegare in modo condensato i punti fondamentali degli insegnamenti di Buddha Shakyamuni. Atisha scrisse il testo conosciuto come ” La lampada che illumina il sentiero per l’illuminazione”, che servì come base per molti dei successivi trattati sul LamRim che apparvero in seguito in Tibet.

Successivamente, Je Tzong Khapa (1357-1419) compose un suo commentario al testo di Atisha, il Lam-rim Chen-mo, Il grande trattato sugli stadi del sentiero per l’illuminazione. Con questo testo, il Lam Rim divenne un elemento integrante ed essenziale negli insegnamenti della scuola Gelug. Lama Tzong Khapa compose altre due versioni di questo testo, conosciute come ‘Media esposizione del Lam Rim e ‘Breve esposizione del Lam Rim”. Questi tre sono inclusi tra i commentari più famosi del Lam Rim.

Nel corso della diffusione del buddismo in Tibet, oltre a questi testi fondamentali vennero scritti altri commentari del Lam Rim dai grandi praticanti e meditatori appartenenti alla tradizione Gelug.

In questo programma saranno messi a disposizione testi e commentari, si faranno inoltre, ritiri di meditazione di fine settimana condotti da monaci qualificati.

Testi consigliati: “Verso l’illuminazione: come la meditazione insegna la felicità” Dalai Lama a cura di Jeffrey Hopkins ed.Mondadori

“Conosci te stesso” Dalai Lama a cura di Jeffrey Hopkins ed.Oscar Mondadori

Per tutti

 

 

Primi 2  incontri tenuti dal Ven.Raffaello Longo

Martedì  6 Febbraio   ore 18.00

Giovedì 8 Febbraio ore 18.00

Ven.Raffaello Longo biografia

Raffaello Longo, monaco buddhista della tradizione tibetana, vive dalla fine degli anni settanta a Pomaia, dove si trova l’Istituto Lama Tzong Khapa, uno dei centri di studio del Buddhismo tra i più importanti in Europa, dove ha seguito per 27 anni consecutivi la guida spirituale che maggiormente ha contribuito alla sua formazione. È’ stato due volte presidente dell’Unione Buddhista Italiana, e da anni si occupa di dialogo inter-religioso e monastico, partecipando a convegni e conferenze sia in Italia che all’estero. Fa parte del DIM ( Dialogo Inter-religioso Monastico ), insegna e guida ritiri di meditazione.

MAPPA