Home Eventi “ Notte a Tara “
Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.
  • INIZIOApr 24th - 9:00pm

  • FINEApr 25th - 6:00am

  • DOVE

  • COSTO DELL'EVENTO O OFFERTA CONSIGLIATAofferta libera

“ Notte a Tara “

Dalle ore 21.00 del Martedì 24 Aprile alle ore 06.00 del Mercoledì 25 Aprile

….Buddha si rivolse al bodhisattva Manjushri: “Questa Madre è quella dei Buddha dei 3 tempi ed è lodata da tutti i Buddha. Io ti dirò ora questa lode e tu devi conservarla nella tua mente”…

 

Tara  è definita  “la madre di tutti i Buddha e di tutti gli esseri”. Tara è Colei che libera rapidamente, nasce dalle lacrime di Avalokiteshvara il Buddha della compassione. La sua mano destra  compie il mudra del dono, che simboleggia la sua capacità di fornire agli esseri tutto ciò che desiderano. La sua mano sinistra all’altezza del cuore è nel mudra di offrire rifugio: pollice e anulare si toccano , come simbolo della pratica combinata di metodo e saggezza. In ciascuna  mano regge lo stelo di un fiore di utpala e i tre boccioli di ciascun fiore indicano che Tara, personificazione dell’attività illuminata, è la madre di tutti i Buddha del passato, del presente, del futuro. Tara osserva ogni essere senziente come una madre guarda il suo unico figlio. E’ il principio attivo della compassione, e compie ogni azione di beneficio agli altri. Tara è la rappresentazione femminile dell’illuminazione. Secondo la leggenda,  quando era ancora la principessa “Luna di saggezza” sviluppò la pura e altruistica motivazione di bodhicitta. Alcuni monaci, riconoscendo il suo grande potenziale spirituale, le consigliarono di pregare per poter in futuro portare a compimento l’addestramento spirituale in un corpo maschile, ma ella affermò:

“Qui non esiste alcun uomo, non esiste alcuna donna, non esiste sé, né persona, né coscienza. La designazione di ‘maschio’ o ‘femmina’ è priva di alcuna essenza, tuttavia è in grado di ingannare il mondo  propenso alle negatività. Sino a quando il samsara non sarà vuoto, io opererò per il bene degli esseri senzienti assumendo un corpo femminile”.

Da quel momento la principessa  si dedicò a ottenere la piena e completa illuminazione e sviluppò una grande abilità nel liberare gli altri da ogni sofferenza e il suo nome divenne Tara, la Liberatrice, Colei che libera dagli otto grandi timori. Come tutti gli esseri pienamente illuminati, si manifesta nel modo più opportuno a seconda di una particolare situazione e questa capacità viene illustrata  dalla tradizionale assemblea delle ventuno rappresentazioni di Tara, generalmente visualizzata attorno a una Tara Verde centrale.

La notte è dedicata alla pratica di Tara Verde che rappresenta l’essenza dell’attività risvegliata di tutti i Buddha. Tara guida gli esseri e li aiuta ad eliminare tutte le loro paure e ostacoli.

Iniziamo alle 21.00 con una pratica a Tara, seguite da quattro sessioni durante le quali elogiamo le 21 Tara e  alterniamo con le prostrazioni. Le pause per il tè sono programmate tra ogni sessione.

Partecipare anche ad una sola parte della notte dedicata alla recitazione delle Lodi a Tara è una pratica che riempie di energia trasformatrice ed è di enorme beneficio e di  aiuto,  per sé, per il Centro e per  tutti gli esseri.

Conduce il Ven. Raffaello Longo

 

 

 

Luogo

Centro Muni Gyana
Via Grotte Partanna n. 5
Palermo, Palermo 90151 Italy
+ Google Maps
Phone:
3270383805
Website:
www.centromunigyana.it
MAPPA